IL NOSTRO SERVIZIO

Cos’è successioneonline.net?

E’ uno strumento di supporto dedicato ai professionisti, ma non solo, per la redazione e la presentazione telematica delle denunce di successione.

Servono competenze specifiche per utilizzare il prodotto?

No, non è richiesta nessuna competenza specifica. 

Come funziona il servizio?

Dopo aver effettuato la registrazione, ti verrà richiesto di caricare i documenti necessari all’espletamento della pratica in maniera chiara e intuitiva.
Poi potrai seguire lo stato di avanzamento della pratica nella tua area riservata.

E’ possibile collaborare con Voi?

Certamente!
Il funzionamento è molto semplice, la documentazione da caricare viene richiesta in maniera chiara e differisce di poco da pratica a pratica. Ti verrà aperto un account come collaboratore a delle condizioni molto vantaggiose.

Perché dovrei usufruire del servizio o diventare collaboratore?

Perché ti permettiamo di svolgere la tua pratica con semplicità, precisione ed in tempi certi.

Se sei un professionista e non hai mai fatto questo tipo di pratiche, con un investimento minimo e con l’aiuto della nostra esperienza specifica, potrai proporre un nuovo servizio e ottenere nuovi clienti.

Se invece già svolgi questo tipo di pratiche, potrai dedicare il tuo tempo e le tue competenze ad altri servizi, ottimizzando quindi tempi e costi.

COSA DICE LA NORMATIVA SULLE SUCCESSIONI?

Con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate in data 27 dicembre 2016, recante modello ed istruzioni, è stato approvato il nuovo modello di dichiarazione di successione e voltura catastale, in vigore dal 23 gennaio 2017 (successivamente aggiornato con modello in vigore dal 12 settembre 2017 nonché con modello in vigore dal 15 marzo 2018), e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica.

Il nuovo modello, in vigore dal 23 gennaio 2017, è stato alternativamente utilizzabile con il modello 4 per tutto il 2017. Dall’1 gennaio 2018 era previsto il “pensionamento” del vecchio modello e l’individuazione del nuovo modello telematico come l’unico presentabile per quelle successioni apertesi a decorrere dal 3 Ottobre 2006. Con provvedimento direttoriale n. 305134 in data 28 dicembre 2017, invece, l’Agenzia delle Entrate ha ritenuto di prorogare, anche per tutto il 2018, l’utilizzazione alternativa anche del modello 4 cartaceo. Dall’1 gennaio 2019, infine, salvo ulteriori proroghe, il modello 4 continuerà ad essere utilizzato solo per le successioni apertesi in data anteriore al 3 ottobre 2006 e per le dichiarazioni integrative, sostitutive o modificative di una precedente dichiarazione presentata con il precedente Modello 4.

COSA SIGNIFICA?

Che grazie ad una proroga, fino al 31/12/2018 si potranno usare indistintamente modulo cartaceo o modello telematico ma, salvo future modifiche, dal 1′ Gennaio 2019, per le nuove pratiche dovrà essere utilizzato il solo il modello telematico.

Condividi…

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on skype
Skype
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
Share on print
Print

successioneonline.net è un servizio offerto da Sistemi e Soluzioni s.a.s. di Antenucci Alessandro & C.
P.IVA 04379040274
Privacy PolicyCookie Policy